Aggiornamento

censura

Alcune notizie tra le tante:

Nel Donbass quotidianamente si registrano tiri di artiglieria da parte dei separatisti. Kiev li considera provocazioni e spera nell’aumento delle defezioni tra le loro fila. Ne sarebbero causa i ritardi nei pagamenti per il servizio, le cattive condizioni di vita e le temperature invernali – sono stati raggiunti i -27 gradi.

Non hanno torto quei telespettatori ucraini che hanno scritto una lettera aperta dicendosi sì favorevoli al considerare persone non gradite in Ucraina quegli attori e cantanti russi che si sono schierati pubblicamente a favore della politica russa, ma contro l’eliminazione dei film, anche famosi, in cui essi appaiono come protagonisti, film che fanno parte della storia del cinema sovietico, russo e ucraino. La censura, come fanno notare, talvolta finisce nella stupidità.

Il numero delle volte in cui i cacciabombardieri Nato hanno dovuto allontanare dagli spazi aerei dei Paesi Baltici degli aerei militari russi è cresciuto a 160 nello scorso anno, superando i 140 del 2014. La pressione e la tensione sui Paesi di confine continuano dunque ad essere all’ordine del giorno. Anche la Polonia dichiara di sentirsi direttamente minacciata dalla politica russa contro l’Ucraina e decreta di aumentare nel corso dei prossimi 3 anni la consistenza del proprio esercito da 80.000 a 150.000 soldati.

http://podrobnosti.ua/2082822-na-donbasse-protivnik-dezertiruet-s-pozitsij.html

http://podrobnosti.ua/2082806-v-ukraine-televizionschiki-vstali-na-zaschitu-sovetskih-filmov.html

http://ru.delfi.lt/news/politics/istrebiteli-nato-eschio-chasche-soprovozhdali-polioty-rossijskih-samoliotov.d?id=70020620

http://podrobnosti.ua/2082864-polsha-vdvoe-uvelichit-armiju-i-usilit-granitsu.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *