Contrasti

hit

“Buon Anno 1938!”  Era scritto così su un cartello retto da uno dei dimostranti, pochi, del picchetto organizzato da “Solidarnosh”, che a Mosca vicino alla stazione della metropolitana “Polyanka” manifestavano qualche giorno fa contro l’aggressione all’Ucraina in quanto causa della crisi in Russia e contro Putin. E’ l’equiparazione da parte di Russi della politica del presidente russo a quella di Hitler.

Il Ministero degli Esteri russo da parte sua, invece, prevede che ci saranno presto dei pogrom di Ebrei in Ucraina. Questo minaccia sarebbe ovvia conseguenza dell’antisemitismo del governo di Kiev, equiparato a quello nazista di Hitler.

E’ una minaccia che gli Ebrei ucraini, rabbini compresi, vedono molto più reale nella Federazione Russa. Si possono leggere qui “Se lo dice lui…”, “Analfabetismo di ritorno?”, “Diffidare delle etichette”, “Russia batte Ucraina 54 a 3”, “Dubito, ergo sum”.

http://podrobnosti.ua/2041934-moskvichi-vyshli-na-ulitsy-i-trebujut-otstavki-putina-foto.html

http://podrobnosti.ua/2042577-mid-rossii-pridumal-evrejskie-pogromy-v-ukraine.html

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *