Dnipropetrovsk

images (49)

Dnipropetrovsk, terza città dell’Ucraina per numero di abitanti – più di 1 milione -, capoluogo della regione omonima del’Ucraina centrale, confinante con quella di Donetsk, merita attenzione. Almeno per due fatti:

1 – Ai tempi dell’Unione Sovietica, oltre che per i progetti spaziali, Dnipropetrovsk era un centro-chiave per la produzione di armi nucleari. Come si sa, l’Ucraina indipendente ha rinunciato al proprio armamento nucleare (tra parentesi, proprio in cambio della garanzia della tutela della sua integrità territoriale da parte di tre potenze, tra cui la Russia). E’ la Russia, tuttavia, a dipendere ancora dall’ucraina Dnipropetrovsk, perché i suoi missili nucleari intercontinentali hanno bisogno per essere lanciati dei missili – portatori “Voevoda” (ribattezzati dagli occidentali con il rassicurante nome “Satana”) prodotti in quella città. Anche il sistema di blocco e quello di direzione di questi missili sono forniti dall’Ucraina. In definitiva senza l’appoggio ucraino la Russia vede ridotto il proprio arsenale nucleare, la propria capacità di minacciare l’intero Occidente. Questa dipendenza potrebbe costituire una buona ragione per la Russia per fare di questa città un successivo obbiettivo di espansione ai danni dell’Ucraina.

2- Mustafà Gemilev, leader di Medzhlis, l’organizzazione nazionale dei tatari di Crimea, e Igor Kolomoyskiy, governatore della regione di Dnipropetrovsk, oltre che presidente della Comunità Ebraica d’Ucraina e della Unione Ebraica Europea, il 18 giugno hanno siglato un memorandum sul rispetto reciproco della fede religiosa (i tatari sono musulmani) e su una serie di aiuti soprattutto di carattere culturale. Collaborazione reciproca anche a sostegno del ritorno della Crimea all’Ucraina. Con questo accordo la comunità ebraica della città – vi sorge il complesso architettonico ebraico, religioso e culturale, più grande d’Europa – si schiera attivamente a favore della minoranza tatara della Crimea e dell’integrità territoriale dell’Ucraina.

fonti: http://censor.net.ua/news/288066/bez_ukrainy_rossiya_poteryaet_ves_yadernyyi_arsenal_smi

           http://112.ua/politika/v-dnepropetrovske-kolomoyskiy-i-dzhemilev-podpisali-memorandum-o-sotrudnichestve-76392.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *