Fuori “Medici senza frontiere”

medici2

Aggiorniamo un tema su cui ci siamo soffermati qualche giorno fa, quello della espulsione delle organizzazioni umanitarie dai territori delle due autoproclamatesi repubbliche separatiste.

Anche “Medici senza frontiere“, una delle ultime organizzazioni umanitarie presenti nel Donbass, che a settembre era stata costretta a lasciare la “repubblica” di Lugansk, ora è mandata via anche da quella di Donetsk.

Con la sua uscita la situazione di molti pazienti diventerà davvero preoccupante. Il suo direttore, il ceco Pavel Gruber, ha dichiarato che l’organizzazione “nel periodo in cui ha lavorato sul territorio, ha garantito 85 mila visite mediche, utilizzando 40 ospedali mobili. E’ intervenuta offrendo il 77% dell’insulina di cui hanno bisogno i pazienti affetti dal diabete e ha procurato il 90% del materiale medico necessario per le dialisi“. Gruber sta tentando di contattare i responsabili della “Repubblica” perché riconsiderino la loro decisione. “La situazione è davvero drammatica, ha detto, poiché molte categorie di persone, rimanendo senza medicine essenziali per la loro vita, possono  morire per complicazioni assai pesanti”.

Pretesto per l’espulsione sono l’accusa di aver gestito male degli psicofarmaci e le critiche al programma di salute mentale, ragioni entrambe rigettate con decisione dai responsabili di “MSF”, presente in Ucraina dal 1999, e operativa in settori quali le carceri, dove sono diffuse in particolare la tubercolosi e l’HIV.

Ricordiamo che “Medici senza frontiere” non è finanziata dai governi, che è una associazione indipendente e neutrale presente in moltissimi Paesi, e che il suo scopo è quello di aiutare “le persone in tutto il mondo dove ce n’è più bisogno, fornendo assistenza medica alle popolazioni colpite da conflitti, epidemie, catastrofi naturali o escluse dall’assistenza sanitaria”.

http://delo.ua/ukraine/terroristy-dnr-vydvorjajut-vrachej-bez-granic-s-podkontrolnoj-im-305970/?supdated_new=1446054386

http://www.medicisenzafrontiere.it/notizie/comunicato-stampa/ucraina-msf-respinge-con-forza-le-accuse-delle-autorit%C3%A0-di-donetsk

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *