Il peso di una guerra “invisibile”

600 milioni di Euro: questo è il volume dell’aiuto finanziario proposto dall’Unione Europea per la ricostruzione della zona del Donbass coinvolta nel conflitto armato tra l’esercito ucraino e le “milizie” mercenarie sostenute da forze armate russe. Si pensa di utilizzare questo finanziamento nell’arco di 3 anni, soprattutto per le infrastrutture – strade, ponti, gasdotti e acquedotti – distrutte dalla guerra “invisibile” di cui nei mass-media occidentali si parla poco o meno.

Sembrano molti soldi,  ma non basteranno: a parte le infrastrutture, secondo i dati dell’ONU,  sono da ristrutturare o da ricostruire del tutto circa 700 scuole e asili, 150 ospedali e 10 mila abitazioni tra condomini e case private. E comunque si continua a sparare, nonostante la ulteriore tregua dichiarata, e ogni settimana vengono distrutti o seriamente danneggiati dai 40 ai 60 edifici pubblici e privati.

http://podrobnosti.ua/2203275-evrosojuz-vydelit-600-millionov-evro-na-vosstanovlenie-donbassa.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *