Non ancora capitani, ma coraggiosi sì

 

 

S

25 marzo 2014 –

Cerimonia ufficiale nell’accademia militare di Sebastopoli. L’Accademia passa da essere ucraina ad essere russa.

Il nuovo comandante, russo, fu il suo lungo discorso. Poi si suona l’inno dell’Ucraina e se ne ammaina la bandiera. Quindi si suona l’inno della Russia e se ne issa la bandiera. Tutto molto, molto ufficiale, tranne l’espressione cupa degli allievi che procedono all’ammaina e all’alza bandiera. La cerimonia procede, ma…

Guardate gli ultimi 3 minuti del video… con l’operatore va di corsa verso il luogo da cui proviene un coro che non canta l’inno russo. 

 I cadetti dell’Accademia

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *