Non pensare ai fatti propri

russian-constitution-heterosexual-marriage_si

 

Il segretario generale della Nato ha dichiarato qualche giorno fa che il rispetto degli accordi di Minsk, nonostante qualche passo avanti, non è ancora stato portato a compimento, visto che “la Russia non ha ritirato le sue truppe e i suoi armamenti”,  che “i gruppi armati illegali sono ancora armati” – si tratta delle milizie filo-russe delle due repubbliche autoproclamatesi -, per cui “l’Ucraina ancora non controlla l’intero confine”, e che, infine, visto che “il numero di attacchi nella regione è aumentato, c’è il rischio di peggioramento della situazione”.

E pensare che la Russia dovrebbe avere ben altro a cui pensare, lasciando in pace l’Ucraina.

Ad esempio, al crollo del rublo – oggi nuovo record negativo -, proprio mentre le guerre, quella nel Donbass e quella in Siria, costano, molto.

Oppure alla protesta, chiamata “Lumaca,” dei camionisti delle tratte lunghe, essenziali in un Paese che comprende ben 7 fusi orari, e che può sfociare, secondo il loro rappresentante di San Pietroburgo, in uno sciopero generale capace di paralizzare tutto il trasporto dell’immenso territorio.

Oppure al fatto che le mosse di Putin in Siria rischiano di infiammare gli Stati asiatici della confederazione e quelli, da sempre turbolenti e difficili da controllare, dell’area caucasica, dove la religione musulmana è fortemente presente.

Oppure alla capacità di sopportazione dei Russi, soprattutto della classe medio-alta, che vedono impoverite le proprie tavole e il proprio shopping a causa delle contro-sanzioni applicate ai Paesi che ritengono la Russia fuori legge per l’annessione della Crimea.

Oppure alla opposizione interna, che, per quanto sparuta, continua tuttavia ad esistere e a manifestare. Tra i fermati dell’ultima marcia contro le modifiche alla Costituzione operate da Putin c’è anche uno degli autori della Costituzione stessa. Vero è che per loro la risposta del potere è semplice: la galera.

http://podrobnosti.ua/2078859-dalnobojschiki-ugrozhajut-vlasti-vserossijskoj-zabastovkoj.html

http://podrobnosti.ua/2076839-v-nato-vozmuscheny-prisutstviem-vojsk-rossii-na-donbasse.html

http://podrobnosti.ua/2079122-na-marshe-v-moskve-zaderzhali-oppozitsionerov-i-priverzhentsev-putina.html

http://podrobnosti.ua/2079122-na-marshe-v-moskve-zaderzhali-oppozitsionerov-i-priverzhentsev-putina.html

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *