Notizie da Nord e da Sud

europa

La Finlandia invia una lettera a 900.000 riservisti per ricordare loro il dovere di tenersi pronti e quale ruolo svolgerebbero qualora ci fosse una guerra. Non c’è bisogno di dire da quale parte il governo finlandese ritenga venire questa  minaccia.

La Svezia per bocca del suo ambasciatore in Ucraina, Andres von Bekerat, dichiara : “Il nostro Governo ha detto chiaramente che la Russia ha la responsabilità della tragedia che sta avvenendo oggi in Ucraina. Noi capiamo perfettamente che gli armamenti da guerra non si comperano nei negozi di Lugansk o di Donetsk. “

Ufficiali avanguardisti dell’esercito russo feriti nel Donbass e ricoverati in ospedale a Kiev riconoscono che le loro brigate sono presenti sul territorio ucraino. Il numero dei soldati russi già entro i confini, secondo le fonti governative ucraine, supera i 7.000. Recentemente il presidente Poroshenko ha indicato in una cifra che va da 4.000 a 14.000 il numero dei militari russi in servizio regolare presenti a seconda degli spostamenti delle truppe.

In Crimea il nuovo governo russo ha dichiarato illegale l’esposizione della bandiera dei Tatari di Crimea, così come già aveva fatto per quella ucraina. Ha legalizzato i gruppi paramilitari di autodifesa locali, accusati dalla popolazione filo-ucraina di rapimenti, uccisioni, assalti ai giornalisti, perquisizioni, ecc. , per i quali non vengono perseguiti.
Ha estenso alla penisola la legislazione russa sul “contrasto alle azioni estremiste”, che introduce il concetto di “materiale estremistico”, il che in Crimea giustifica le perquisizioni delle case degli imam, dei loro vicini e dei musulmani. Ha modificato il codice penale stabilendo il reato di appello al separatismo.

In occasione dell’anniversario della deportazione dei Tatari, il 18 maggio, il Ministero della Difesa ucraino ha consegnato al rappresentante dei Tatari di Crimea il materiale d’archivio relativo a quell’avvenimento. Va notato che a riceverlo è stato Refat Chubarov, rappresentante in esilio, visto che ai rappresentanti dei Tatari la Russia ha fatto divieto di rientrare in Crimea, esattamente come avvenne dopo in il XX Congresso del PCUS del 1956 che, pur avendo riconosciuto la deportazione del ’44 come crimine di Stalin, non consentì ai sopravvissuti il rientro in patria.

Per restare in tema di deportazioni e genocidi, negli scorsi giorni ad Uzgorod, città dell’Ucraina occidentale, è stato inaugurato un monumento in ricordo della tragedia degli Armeni e in tutto il Paese si è celebrata la Giornata del ricordo di tutte le vittime della repressione. L’elenco dei popoli spostati e repressi è lungo nei Paesi del Centro-Est…

Infine, la normalità dello stillicidio di morti quotidiani, tra i soldati e i civili, uccisi dagli spari, dai missili o dalle mine, come è successo ad un trattorista qualche giorno fa.

Un trattorista in zona di guerra? Che vuole arare o seminare se c’è la guerra? Eppure la terra ha i suoi ritmi e non si può farla aspettare. E la terra in primavera è così bella ed è sempre terra fertilissima.

Quando ci fu Chernobyl e non si potevano mangiare i prodotti dei campi e degli animali, lo Stato mandò l’esercito oltre che ad evacuare i paesi contaminati a costringere i contadini a versare sul terreno il latte appena munto, a seppellire i prodotti appena raccolti. I contadini non se ne capacitavano, sembrava loro di impazzire. I contadini hanno la loro logica. I prodotti della terra sono dono di Dio e della loro fatica. E la terra si deve coltivare. E’ più importante della guerra…

http://podrobnosti.ua/2034421-shvetsija-obvinila-rossiju-v-tragedii-na-donbasse.html

http://podrobnosti.ua/2035510-okkupanty-objavili-flag-krymskih-tatar-vne-zakona.html

http://podrobnosti.ua/2035485-sosluzhivtsy-spetsnazovtsa-rossii-ne-zhalejut-chto-ego-vzjali-v-plen.html

http://podrobnosti.ua/2035393-poroshenko-raskryl-kolichestvo-voennyh-rossii-v-ukraine.html

http://112.ua/obshchestvo/sbu-peredast-chubarovu-arhivnye-materialy-o-zamuchennyh-nkvd-krymskih-tatarah-229458.html

http://112.ua/obshchestvo/poroshenko-zavtra-posetit-bykovnyanskie-mogily-po-sluchayu-dnya-pamyati-zhertv-politicheskih-repressiy-229456.html

http://podrobnosti.ua/2034748-bliz-jasinovatoj-na-mine-podorvalsja-traktorist.html

http://112.ua/obshchestvo/v-centre-uzhgoroda-ustanovili-kamennyy-krest-v-pamyat-zhertv-genocida-armyan-229607.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *