Rifugiati

 

un

Il giornalista Oldrix Andrisek, rappresentante dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per i Rifugiati in Bielorussia, Moldovia e Ucraina, il 25 marzo ha dichiarato a “Ukrains’ki novini” che alcuni abitanti della Crimea che vogliono andarsene dalla penisola ora “russa” ricevono minacce attraverso SMS e internet. Nei messaggi sono  chiamati “traditori” e  viene loro promesso una punizione per il loro voler tornare in Ucraina. Per questo temono di rilasciare interviste e di farsi fotografare.

fonte : http://112.ua/obshchestvo/krymskie-bezhency-poluchayut-ugrozy-cherez-sms-i-socseti-oon-39860.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *