Tra ebrei, russi e tatari

images

Tra le notizie degli ultimi tempi:

-da circa un mese nel governo ucraino è cambiato il primo ministro. Arsenij Yatseniuk, che non è stato in grado di mantenere le promesse fatte all’inizio del suo mandato, è stato sostituito da Volodymyr Groysman, che aveva dato buona prova di sè come sindaco della città di Vinnitsa e che ha poi ricoperto la carica di speaker del Parlamento. Chi sa se la nomina di Groysman, ebreo, renderà più difficile alla propaganda russa accusare l’Ucraina di essere un Paese antisemita. Israele ha commentato con grande favore la nomina.

-dal Donbass i Russi continuano a portarsi via i corpi dei loro soldati morti. Chi sa se le madri di quei soldati sapevano della destinazione dei loro figli nella zona di combattimento in Ucraina…

-continuano pure i sequestri di Tatari in Crimea da parte della polizia russa. Il procuratore della Crimea ha dichiarato a proposito degli ultimi 25 tatari arrestati a Evpatoria il 7 maggio che si è trattato di “misure profilattiche” per l’approssimarsi del 9 maggio, anniversario della vittoria nella II Guerra mondiale. Il procuratore ha anche affermato che le forze governative non sono mai entrate nelle moschee e nei luoghi di preghiera, fatto però smentito da giornalisti e testimoni. Il 12 maggio il Parlamento europeo discuterà di violazione dei diritti umani in Crimea da parte del governo russo della penisola.

http://podrobnosti.ua/2102333-smi-izrailja-podderzhali-naznachenie-grojsmana.html

http://podrobnosti.ua/2102373-s-donbassa-v-rossiju-vyvezli-tela-boevikov.html

http://www.pravda.com.ua/rus/news/2016/05/8/7107859/

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *